Skip to main content
Header Main Image

Grazie a EMKA qualcosa nel Golfo inizia a girare


Per i turisti di Dubai vedere il Burj Khalifa, il Burj al Arab e tutto il resto così sarà una grossa novità. A partire dalla metà del 2020 con il Dubai Eye (Ain Dubai) ci sarà una nuova stella ad arricchire lo skyline del Golfo Persico. Si prevede che i primi visitatori possano fare un giro su quella che diventerà la più grande ruota panoramica del mondo entro luglio. Probabilmente rimarranno strabiliati dalla tecnologia ultra-moderna che include anche proiezioni 4D. Questo non sarebbe possibile senza sistemi di raffreddamento su misura, per garantire l’affidabilità della tecnologia di raffreddamento, le camere vengono dotate di soluzioni di chiusura di EMKA.

TECNICA DI CHIUSURA SU MISURA PER IL DUBAI EYE

Sulla Bluewater Island, un’isola artificiale antistante Dubai, sorge quella che con un’altezza di 210 metri e un diametro di 250 metri è la più grande ruota panoramica del mondo. Il Dubai Eye è più pesante della torre Eiffel. Nelle 48 cabine possono essere trasportati fino a 1.400 passeggeri contemporaneamente e durante il giro possono ammirare attrazioni come Burj Al Arab, Burj Khalifa e l’isola di Palm Jumeirah. Inoltre, durante il giro i visitatori scoprono tutto ciò che c’è da sapere su Dubai con l’aiuto di una proiezione 4D. La cosa sembra già ormai sicura: la ruota panoramica offrirà agli Emirati un ulteriore polo di attrazione turistica.

Per fare in modo che il Dubai Eye non sia solo la ruota più grande, ma anche la migliore nel suo genere, serve la tecnologia più moderna e più sicura, che rimanga funzionale nel tempo anche in presenza di un enorme afflusso di visitatori all’anno (si stimano tre milioni di persone). Un cliente EMKA ha ricevuto l’incarico di fornire dei sistemi di raffreddamento per il Dubai Eye. Una tecnologia di raffreddamento funzionante è imprescindibile per una gestione sicura e scevra da complicazioni. In questo ambito è di particolare importanza proteggere gli apparecchi di raffreddamento da accessi non autorizzati con una tecnologia di chiusura di qualità, ed è qui che entra in gioco EMKA con la sua gamma di maniglie girevoli robuste, durature e facili da utilizzare.

Polvere e spruzzi d’acqua impongono un’alta tenuta

Per lo sviluppo delle soluzioni di chiusura adatte, per EMKA era cruciale tenere in considerazione le condizioni meteo ostili del Golfo Persico; l’aria, infatti, ha un alto contenuto di polvere, che può portare a sporcizia e danni. Le maniglie girevolisviluppate da EMKA soddisfano quindi il grado di protezione IP65, in quanto sono a tenuta di polvere e prevengono in modo affidabile la penetrazione di spuzzi d’acqua. Pertanto, le maniglie possono essere pulite senza problemi con un apparecchio per la pulizia ad alta pressione.

Oltre a ciò, i requisiti sostanziali consistevano nello strutturare in modo meccanicamente stabile la tecnica di chiusura. Le maniglie girevoli sono robuste e sono quindi in grado di respingere egregiamente anche aggressioni fisiche energiche. «Per il progetto Dubai Eye si deve puntare solo sui sistemi di chiusura migliori. Ecco perché abbiamo sviluppato soluzioni su misura, che si orientano con precisione ai requisiti specifici del committente e della sede», spiega il Dr. Günter Schamel, General Manager EMKA Middle East.

Nonostante i parametri impegnativi, le tempistiche per la realizzazione del progetto erano decisamente strette. Già nel corso dei primi tre mesi dall’assegnazione della commessa il sistema EMKA è stato sottoposto a varie analisi tecniche dettagliate e autorizzato sia dal cliente sia da un consulente esterno. «La realizzazione estremamente rapida è riuscita in particolare anche grazie alla stretta collaborazione con il nostro cliente, in questo modo siamo riusciti a realizzare un sistema in cui tutti gli elementi si integrano alla perfezione», riassume il Dr. Schamel.