Skip to main content
Header Main Image

L‘AS Monaco festeggia la vittoria del torneo


Sport di altissimo livello, i migliori club internazionali e futuri giocatori di classe mondiale – l’EMKA RUHR Cup 2019 non ha deluso le elevate aspettative degli spettatori. Quest’anno è stato il 17enne Jonathan Bakali Wawina a distinguersi in modo particolare.

EMKA SPORT SPONSORING: EMKA RUHR CUP E VISITA DEI PARACADUTISTI DALLA BOSNIA

Puntuali all’appuntamento si sono presentati gli juniores di Atlético Madrid, CF Porto, Rapid Wien, Sevilla FC, AS Monaco e dalla Germania Borussia Dortmund, VfL Bochum, Preußen Münster, Rot-Weiß Essen e Borussia Mönchen­gladbach. Una delle prove più convincenti è l’AS Monaco non si è limitato a portarsi a casa la coppa, ma con Jonathan Bakali Wawina si è aggiudicato anche i titoli di «miglior giocatore»
e «miglior tiro in porta» del campionato, e anche i suoi compagni di squadra hanno dato il massimo. In apertura i monegaschi hanno perso per 0:1 presso lo Stadion Rote Erde contro il matador locale, il Borussia Dortmund, ma in seguito sono riusciti ad arrivare addirittura alla semifinale, battendo per 3:0 il vincitore dell’anno precedente: il Rapid Wien, che dal canto suo è riuscito ad aggiudicarsi per 5:0 il 3° posto contro il Rot-Weiß Essen.

 

Per concludere, l’AS Monaco ha giocato la finale contro il Borussia Mönchengladbach, fino a quel momento imbattuto. Alla fine è stato proprio il Principato a trionfare per 1:0, concludendo l’emozionante torneo di quattro giorni che, ancora una volta, ha offerto un’eccellente vetrina per il calcio juniores internazionale.

Gli amici bosniaci atterrano con precisione millimetrica alla Deutschland Cup

Un salto da 1000 metri di altezza, la caduta libera e l’atterraggio con precisione millimetrica sul cosiddetto bersaglio – all’inizio di settembre la disciplina sportiva classica del paracadutismo di precisione ha appassionato più di 30.000 spettatori della Deutschland Cup e dei campionati tedeschi a Uslar. L’organizzazione è stata curata dall’FSC Remscheid, sponsorizzato da EMKA, il cui presidente Klaus Mathies è originario di Uslar e ha portato la manifestazione nella sua città natale. L’highlight di quest’anno è la partecipazione alla Deutschland Cup su invito EMKA della squadra nazionale bosniaca. L’occasione era stata offerta dai campionati mondiali di volo in formazione con paracadute planante del 2014 a Banja Luka, a cui la squadra tedesca aveva partecipato con il paracadute nero-rosso-­oro di EMKA. I cinque membri del team Sky Dive Banja Luka hanno accettato con piacere e si sono sobbarcati 17 ore di guida per partecipare allo spettacolo insieme ad altri 20 team nel cuore di Uslar. Dopo otto manche, finalmente il risultato: con una distanza totale di 75 centimetri dal bersaglio, la squadra attorno ha conquistato il quarto posto. Un fantastico risultato, notevolmente al di sopra di quello delle altre squadre e superato solo da quello di tre team tedeschi.

Anche l’FSC Remscheid ha riportato un risultato di spicco con il secondo posto ai campionati tedeschi che si sono svolti in parallelo. Congratulazioni a entrambi i team!

EMKA Ironwoman Sabine Lischka

Il 12 ottobre la storia si è ripetuta: Sabine ­Lischka ha nuotato in stile libero per 3,8 km, ha macinato 180 km in bicicletta e infine ha corso per 42,2 km attraverso il caldo cocente delle Hawaii. Come già negli anni passati Lischka, sorella dell’ingegnere EMKA Thomas Dettmar, ha partecipato all’Ironman, ossia la più famosa gara di triathlon del mondo. In 10 ore e 59 minuti ha portato il logo EMKA attraverso l’isola raggiungendo in questo modo il 24°posto nella categoria 25–29. «Naturalmente ogni volta ci sono momenti mentre corro in cui mi chiedo perché mi faccio questo», sogghigna Sabine Lischka. «Ma una volta terminata la corsa, quando la sera vado a letto completamente esausta, prevalgono la felicità e l’orgoglio per i risultati raggiunti». EMKA non può che fare le proprie congratulazioni per l’eccellente prestazione.